A Ravenna nuovo look per il Laboratorio del DNA antico

Il Laboratorio del DNA antico del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna, Campus di Ravenna, è stato completamente rinnovato, grazie anche al contributo della Fondazione del Monte. La sede di via degli Ariani 1 è stata inaugurata il 5 settembre 2015. Il laboratorio, istituito e diretto dal professor Giorgio Gruppioni, da una quindicina d’anni, nel corso dei quali ha realizzato ricerche di notevole valore scientifico e di vasto impatto mediatico, è stato oggetto di un importante intervento strutturale  a cura dell’Area Edilizia e Logistica di Ateneo per renderlo rispondente ai più aggiornati requisiti operativi in questo campo di ricerca, volti in particolare a contenere i rischi di contaminazione da DNA esogeno.

Grazie agli importanti contributi concessi dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna e dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, il laboratorio ha potuto acquisire strumentazioni tra le più avanzate nel campo delle ricerche sul DNA proveniente da reperti biologici antichi e può qualificarsi oggi come uno dei più attrezzati laboratori di questo tipo presenti in Italia. Esso, affiancandosi al Laboratorio di Antropologia fisica che si trova nello stesso Dipartimento, contribuisce a costituire un Centro integrato di ricerca bioarcheologica e archeogenetica.