Donatori, istituzioni e comunità fra Medioevo ed Età Contemporanea

Un workshop per avviare un percorso di riflessione e di ricerca volto a indagare l’universo dei donatori, non solo i grandi benefattori, ma anche la vasta platea dei piccoli donatori; per studiare l’evoluzione delle modalità e delle ragioni – religiose o filantropiche – del dare; per analizzare i condizionamenti imposti, l’intreccio di relazioni e di obblighi che legavano donatori, istituzioni e assistiti. L’appuntamento, organizzato dal Centro Studi sui Monti di Pietà e sul Credito Solidaristico della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, è per il 10 dicembre presso la sede della Fondazione in via delle Donzelle 2, dalle 10.30 alle 16.

Gli studi sulla beneficenza e l’assistenza si sono concentrati sulle istituzioni e la loro gestione, sugli interventi normativi e sulla vasta platea degli assistiti. Meno di frequente gli studi si sono soffermati sui benefattori; sulle ragioni e sulle strategie del dare; sul condizionamento a breve e lungo termine esercitato dai donatori sui caratteri; sullo sviluppo della complessa architettura dell’assistenza. Fra Medioevo ed Età Contemporanea il numero elevatissimo di lasciti per pie cause rivela la formidabile potenza, religiosa e civica, della caritas. L’esercizio di questa fondamentale virtù si è accompagnato a una evoluzione delle pratiche di donazione e delle logiche sociali. Sarà proprio questo il focus del workshop.

La partecipazione è gratuita, i posti limitati. È gradita la registrazione all’indirizzo centromonti@fondazionedelmonte.it.