Error Day: gli sbagli che fanno scoprire nuovi mondi

Error Day

Error Day

Educazione ed errore: è questo il tema della sesta edizione dell’Error Day, la Giornata mondiale dell’errore dedicata a quegli sbagli “che ci fanno scoprire nuovi mondi”, in programma sabato 4 e domenica 5 maggio all’Oratorio di San Filippo Neri (via Manzoni 5).

Sabato 4 maggio alle ore 18, appuntamento con Sbagli e abbagli che illuminano, un “incontro conviviale comico, molto serio” in compagnia dell’entomologo Gianumberto Accinelli, l’illustratore e designer Alberto Piancastelli, Annagiulia Gramenzi del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Bologna (che mostrerà come un sapere fondato unicamente sull’autorità dei testi classici, e non sull’osservazione, abbia limitato la conoscenza del corpo umano), e con la musicista Roberta Giallo, “passando per altri luminari, ma soprattutto luminosi, ospiti d’errore”.

Domenica 5 maggio, sempre alle ore 18 La lezione, lettura non drammatica del dramma comico di Eugène Ionesco, uno dei più grandi autori del teatro dell’assurdo, in collaborazione con Alliance Française.

L’Error Day è diretto e realizzato da Clelia Sedda, con il sostegno della Fondazione del Monte e il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Città metropolitana e Comune di Bologna.