Il maggio del Festival Angelica tra Bologna e Modena

Al via la nuova edizione di Angelica, il festival dedicato alla musica internazionale di ricerca. Un mese di appuntamenti – dal 4 al 31 maggio tra il Teatro San Leonardo e altri luoghi di Bologna e Modena – per celebrare la ventinovesima edizione di questa kermesse, considerata ormai punto di riferimento in Europa.

Angelica 2019, realizzato con il sostegno della Fondazione del Monte, si apre sabato 4 maggio alle 21.30 al San Leonardo con il concerto in prima italiana del duo formato da Rohan de Saram e Vincent Royer. Tra gli altri appuntamenti (a questo link il programma completo del festival), domenica 5 maggio, sempre al San Leonardo, prima assoluta per il trio Toshinori Kondo, Massimo Pupillo e Tony Buck, un inedito incontro tra Giappone, Italia e Australia. Tra 10 e 11 maggio, alle 21.30 al San Leonardo, una due giorni dedicata a Peter Brötzmann in trio con Hamid Drake e Maâlem Moukhtar Gania e in duo con Heather Leigh.

Appuntamento conclusivo, sempre realizzato con il sostegno della Fondazione del Monte, “Momento saggio” del Piccolo Coro Angelico (venerdì 31 maggio ore 18, Teatro San Leonardo). Ottavo anno di lavoro per il Piccolo Coro Angelico – laboratorio corale per ragazzi e bambini – che presenta in concerto alcune composizioni originali che elaborate durante l’anno e creazioni estemporanee. A queste si aggiunge un repertorio che non sempre nasce per coro ma che il coro adatta a sé, alla propria vocalità e con l’apporto della creatività dei bambini. Ospite di quest’anno, Luigi ‘Lullo’ Mosso (contrabbassista e cantante), artista che ha sviluppato un personalissimo approccio performativo e teatrale alla musica dedicati ai più piccoli a fianco di progetti di improvvisazione, jazz, musica contemporanea e sperimentale.

Angelica da quasi 30 anni cerca di stimolare, nelle città in cui si sviluppa, una vita musicale non scontata: obiettivo, rappresentare ogni forma di ricerca musicale che si muova in ambiti non convenzionali e che usi con libertà i molteplici materiali offerti dalle diverse tradizioni musicali. Partito nel maggio 1991, nel corso delle edizioni gli organizzatori hanno sempre cercato di proporre aspetti, della musica differenti, non solo in materia di varietà musicale, ma anche per approcciarsi a questa ogni volta in maniera diversa, per una comprensione musicale meno didattica e più emozionale.

Link per la prevendita

Per informazioni: info@aaa-angelica.com