Il mestiere (impossibile) del genitore

Cappella Farnese gremita per il primo dei quattro incontri dal titolo “Nuove adolescenze”, un progetto  sostenuto dalla Fondazione del Monte, coordinato e promosso dal Comune di Bologna. Ad aprire  il percorso, mercoledì 4 aprile 2018, è stato Massimo Recalcati, psicoanalista e docente all’Università di Pavia e Verona. “Il mestiere (impossibile) del genitore” era il titolo del suo intervento, titolo che costituisce una citazione di Freud che univa a quello del genitore altri due mestieri impossibili: quello dello psicoanalista e quello del governante…
Ma accanto alla brutta notizia, non è possibile incarnare il modello ideale di genitorialità, Recalcati ha voluto contrapporne una buona: “Tutti noi genitori navighiamo a vista, ci barcameniamo. I migliori sono coloro che sono consapevoli dell’impossibilità di non commettere errori e fanno amicizia con le loro insufficienze e fragilità”.
In questo video Massimo Recalcati, la Presidente della Fondazione del Monte e la Vicesindaco del Comune di Bologna, Marilena Pillati.

 

Il prossimo appuntamento sarà il 18 aprile con Roberto Dalpozzo, psicologo e psicoterapeuta, e Laura Lecchi, avvocato, competente in diritto delle nuove tecnologie e privacy per parlare di “Consapevolezza ed educazione digitale”.