INS – Insieme nella Scuola

Insieme nella Scuola, concluso il secondo bando

INS – Insieme nella Scuola è un progetto biennale, promosso dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna a partire dall’anno scolastico 2014-15 e finalizzato ad ampliare l’offerta formativa in un’ottica di promozione delle pari opportunità educative di inclusione sociale degli alunni in fascia di età 12-17 anni degli Istituti scolastici di Bologna e provincia.

Alla scadenza del bando di selezione per le proposte della seconda annualità, il 13 marzo scorso, sono pervenuti 11 progetti che hanno visto il coinvolgimento di ben 90 istituti scolastici e 118 soggetti del territorio. La Commissione valutatrice ha esaminato le proposte pervenute e stilato una graduatoria sulla base dei criteri contenuti nel bando ed ha ritenuto finanziabili tutti i progetti che avessero ottenuto un punteggio pari o superiore a 68 punti. Sono risultati vincitori 9 reti che vedono il coinvolgimento di 81 istituti scolastici e 108 soggetti del territorio. Tra le 9 reti, 2 rappresentano nuovi ingressi, le restanti 7, sostanzialmente invariate nell’assetto ad eccezione di alcuni aggiustamenti, sono in continuità con la prima annualità.

I progetti selezionati prenderanno avvio nel mese di settembre con l’apertura del nuovo anno scolastico e si concluderanno nell’estate 2016.

INS mira al rafforzamento della qualità dell’istruzione, attraverso interventi che intendono incidere “a tutto tondo” sulle competenze degli studenti/individui, rendendo più estesa e coinvolgente l’offerta scolastica e aggredendo il problema del drop-out attraverso la costruzione di “reti di fiducia”, che vedono il coinvolgimento delle Scuole, delle comunità e delle famiglie.

Il presupposto operativo si basa sulla necessità di realizzare misure di accompagnamento scolastico-educativo e formativo in particolare per gli studenti degli ultimi anni della scuola secondaria di primo grado e dei bienni della secondaria di secondo grado, di sostenere il percorso di crescita personale dei giovani, di fare prevenzione per attenuare il fenomeno dell’abbandono scolastico e per altre tipologie di disagio ed infine di aiutare le famiglie nella gestione quotidiana dei ragazzi, costituendo un punto di riferimento sia dal punto di vista organizzativo-logistico, sia da un punto di vista di appoggio educativo-pedagogico.

A partire da ciò, INS si è configurato come intervento sperimentale con la finalità di coniugare obiettivi comuni e reali esigenze delle scuole, attraverso una progettazione bottom-up per rispondere alle singole specificità e con un approccio sussidiario per stimolare l’intervento congiunto di scuola, territorio e famiglie.

Attraverso un bando sono state selezionate – nella primavera 2014 – 7 reti di Istituti secondari di I e II grado, in parternariato con soggetti pubblici o privati del territorio, per un totale di 63 Istituti scolastici e 53 enti del territorio, complessivamente coinvolti nella progettazione e nell’implementazione delle azioni progettuali che sono partite in coincidenza con l’anno scolastico 14-15 e sono state inserite nei POF di ciascuna scuola coinvolta.