La cultura hip hop, uno strumento pedagogico

Da lunedì 9 aprile riparte il progetto “Sottosopra”, promosso dall’Associazione di promozione sociale Selene Centro Studi/Ekodanza, con il contributo della Fondazione Del Monte di Bologna e sostenuto dal Comune di Bologna e dal Quartiere Savena.
Il progetto, avviato nel 2016 e arrivato alla sua terza edizione, propone la cultura hip hop come strumento educativo per i giovani fra i 12 e i 18 anni.
Si articola in dieci azioni performative e laboratoriali gratuite, dedicate agli adolescenti, nelle piazze del Quartiere Savena.

“Sottosopra” prende origine dalla consapevolezza della necessità di trovare nuovi linguaggi e nuovi contesti per riaprire un dialogo con gli adolescenti.

La cultura hip hop viene impiegata come strumento pedagogico fin dalla sua nascita, utilizzando il suo grande potere di coinvolgimento e la sua valenza educativa nello stimolare l’auto-narrazione e il dialogo. E’ un gesto creativo, nel quale la persona è in continua dialettica con il proprio bisogno di comunicare e rappresentare materialmente il proprio mondo interiore.

L’associazione Selene sottolinea come questo strumento di espressione faccia riferimento a un universo di valori specifici: l’autenticità (rimani vero, non vergognarti delle tue origini”)il legame di gruppola solidarietà e la fedeltà alla squadra.  E’ dunque cultura, e cultura che si pratica in strada, in un rapporto inedito con il paesaggio urbano.

I laboratori gratuiti e le incursioni urbane sono previsti fra il 9 aprile e il 24 maggio. Qui il calendario

Per maggiori informazioni: 051.443494 ; sottosopra.scs@gmail.com

Ecco il canale youtube del progetto