POLIS Teatro Festival 2020 – Quale teatro per il domani?

POLIS Teatro Festival è arrivato quest’anno alla sua terza edizione e non si tira indietro in questo momento di distanziamento sociale.

Dal 14 al 24 maggio dalle 18  POLIS Tetro Festival 2020 supera i confini regionali e nazionali, organizzando un grande convegno internazionale sulle sorti del teatro di domani. Come negli spettacoli della compagnia ErosAntEros, che organizza il festival, il teatro si fa strumento di riflessione sul presente. Nell’impossibilità di vivere fisicamente i luoghi teatrali, il festival si trasforma in una grande riflessione collettiva sul teatro in diretta sulla pagina Facebook ErosAntEros, sul canale Youtube ErosAntEros, sul sito polisteatrofestival.org e su emiliaromagnacreativa.it.

POLIS 2020 approfitta di questo periodo di sospensione delle attività pubbliche per ripensare profondamente il ruolo del teatro all’interno della società e chiamare a rapporto la comunità teatrale internazionale di artisti, operatori, studiosi e spettatori, che la compagnia ErosAntEros è riuscita a creare attorno a sé durante il suo primo decennio di attività.

«Torneremo ad abitare i teatri, questi luoghi di promiscuità, dove i corpi si toccano sia sul palco che in platea. Come immaginare questo ritorno?». Ecco l’interrogativo della compagnia ErosAntEros, che cercherà di rispondere nel corso delle giornate di Quale teatro per il domani?, questo il titolo della nuova edizione.

Prima della chiusura dei teatri, POLIS 2020 avrebbe dovuto essere dedicato al tema dei diritti umani e dell’esilio. Per questo era stata scelta come sua immagine guida un ritratto di Yoko Ono e John Lennon, a opera dell’artista e attivista Gianluca Costantini. In questa delicata situazione, in cui i contatti personali sono limitati, ErosAntEros ha mantenuto la stessa immagine: «crediamo che questa opera sia ancora di più in grado di parlare al nostro presente, ricordandoci l’essenzialità di un gesto profondamente umano come l’abbraccio e la forza politica che esso può sprigionare».

PROGRAMMA:

14 maggio: Presentazione del programma dettagliato con la direzione artistica del festival e alcuni ospiti istituzionali.
20-21-22-23-24 maggio: Convegno internazionale sul teatro di domani, con artisti, operatori, critici e studiosi del panorama teatrale europeo, in risposta alle domande:
20 maggio: Quale spazio per il teatro di domani?
21 maggio: Quali parole per il teatro di domani?
22 maggio: Quali visioni per il teatro di domani?
23 maggio: Quali linguaggi per il teatro di domani?
24 maggio: Quali corpi per il teatro di domani? + annuncio vincitore Politai Visionari + Parteci-POLIS

Fino al 17 maggio chiunque può partecipare inviando un contributo video di massimo 2 minuti alla mail organizzazione@erosanteros.org oppure tramite messaggio privato alla Pagina Facebook di ErosAntEros, raccontando il proprio rapporto con il teatro, come sta vivendo questo momento di sospensione e come si immagina il ritorno nei teatri domani. I contributi raccolti confluiranno nella diretta video dell’ultima giornata del festival, domenica 24 maggio 2020, per ricordarci il ruolo fondamentale che hanno gli spettatori all’interno dell’evento teatrale.