“Mons Pietatis”, online la storia dei monti di pietà europei

Mons Pietatis

La storia, l’attività e il patrimonio archivistico dei Monti di pietà attivi in Italia e in Europa tra il XV e il XIX secolo. È online Mons Pietatis, il portale realizzato dal Centro studi sui Monti di pietà della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, che mette a disposizione di storici, archivisti e di appassionati le informazioni sulla storia e le caratteristiche degli antichi istituti europei di credito agevolato e di prestito su pegno.

“La storia dei Monti di pietà, da cui anche la Fondazione del Monte deriva, è una storia che merita di essere conosciuta e valorizzata – dice la presidente Giusella Finocchiaro –. Per questo abbiamo voluto approfondire e mettere a disposizione le informazioni sul ruolo che questi istituti hanno avuto nel corso dei secoli come banche etiche al servizio dello sviluppo economico e sociale delle comunità in cui hanno operato”.

Il portale Mons Pietatis raccoglie le storie di oltre 100 Monti di pietà, con un catalogo in continuo aggiornamento. Ogni Monte di pietà è geolocalizzato su una mappa interattiva, attraverso cui è possibile accedere alle schede descrittive contenenti informazioni sul fondatore, il periodo di attività, le denominazioni che si sono succedute nei secoli, l’attività e l’organizzazione interna.  La ricerca può essere effettuata anche attraverso filtri quali la nazione, la regione o la provincia, l’anno di fondazione e il tipo di attività. Il più antico Monte di pietà è quello di Perugia, nato nell’aprile del 1462 a seguito della predicazione del francescano Michele Carcano nella città umbra.

Il portale censisce anche la documentazione prodotta negli anni dai Monti di pietà, documentazione che oggi è reperibile negli archivi privati degli istituti che ne hanno ereditato l’attività o negli archivi pubblici degli enti statali che, in molti casi, nel corso dell’Ottocento ne incorporarono la gestione e la conservazione. Disponibili inoltre video, immagini e contributi di ricerca, che consentono di indagare gli aspetti legati agli archivi dei Monti di pietà e alla loro storia. Le informazioni sono in italiano e in inglese.

La Summer school

Dal 24 al 27 giugno si terrà a Bologna la prima Scuola dottorale sulla contabilità e l’amministrazione degli antichi Monti di Pietà, organizzata dal Centro studi sui Monti di pietà della Fondazione del Monte in collaborazione con l’Università di Bologna e l’Archivio di Stato di Bologna. La summer school, dal titolo “Far quadrare i conti”, è aperta a laureati, dottorandi, dottori di ricerca e borsisti post lauream in discipline storico-economiche e medievistiche provenienti da qualsiasi sede universitaria.

Il Centro studi sui Monti di Pietà

Istituito nel 2001 presso la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, il Centro studi sui Monti di Pietà e sul credito solidaristico promuove ricerche, raccoglie materiale bibliografico e organizza incontri e iniziative per diffondere la conoscenza degli organismi e delle istituzioni di credito etico, in particolare dei Monti di Pietà, nati in Italia a partire dalla seconda metà del Quattrocento, grazie anche alla consistente spinta organizzativa e alla riflessione teorica dei frati Minori osservanti. Il Centro studi – il cui comitato scientifico è composto dai professori Mauro Carboni, Maria Giuseppina Muzzarelli e Vera Negri – rappresenta il punto di riferimento per tutti coloro che si interessano a queste tematiche storiche.