Pratiche sociali e giuridiche nell’accoglienza

E’ cominciato il Corso di alta formazione in “Pratiche sociali e giuridiche nell’accoglienza e integrazione dei migranti” promosso dall’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna per l’anno accademico 2017/18. Si svolge, con il sostegno della Fondazione del Monte, dal 23 marzo al 9 giugno presso il Complesso Universitario Belmeloro di Bologna. Nell’anno accademico 2016/2017 si era tenuto nel Campus di Ravenna.

L’obiettivo è formare esperti sul tema dell’immigrazione e dell’interculturalità, che possano lavorare nel Terzo settore, in organizzazioni o in istituzioni pubbliche o private con funzioni di accoglienza, orientamento e intervento.

Il riscontro è stato più che positivo: 107 le domande per 70 posti, portati a 81 per accogliere il maggior numero di partecipanti possibile. Tra loro a prevalere sono gli operatori del settore, desiderosi di perfezionamento e aggiornamento sui tanti temi collegati alla propria professione. Presenti anche avvocati e giovani laureati.

Il corso si avvale delle competenze scientifiche di docenti che provengono da diverse aree disciplinari (sociale, economica, giuridica, umanistica, medica), oltre che dell’elevata esperienza professionale di funzionari pubblici, avvocati ed esperti del settore.

A integrazione delle lezioni, è previsto un periodo di tirocinio della durata di 200 ore organizzato in modo da favorire il più possibile lo scambio di esperienze.

Gli iscritti che già lavorano potranno conoscere tecniche di accoglienza e integrazione praticate negli altri segmenti delle procedure riguardanti la presa in carico del migrante. Chi invece ancora non ha esperienza operativa, potrà  beneficiare di un proficuo intreccio tra competenze teoriche e abilità pratiche.

Il Corso è accreditato presso l’Ordine degli Assistenti Sociali dell’Emilia Romagna e presso l’Ordine degli Avvocati di Bologna.