Una Summer School dedicata agli antichi Monti di pietà

Si avvicina l’apertura della 1ª Scuola dottorale organizzata dal 24 al 27 giugno dal Centro Studi sui Monti di Pietà della Fondazione del Monte, in collaborazione con l’Università di Bologna e l’Archivio di Stato di Bologna.

Una scuola per studiare la contabilità negli antichi Monti di pietà, “Balancing the books. Administration and bookkeeping in premodern charitable and civic agencies”, “Far quadrare i conti. Contabilità e amministrazione negli antichi Monti di pietà, nei luoghi pii e nelle istituzioni civiche

Programma Summer School

Fra Medioevo ed Età moderna le città italiane sono state laboratori di incubazione per lo sviluppo di istituzioni, aziende e tecniche economiche nuove in un serrato dialogo fra etica, pratica mercantile e riflessione teorica. L’originale sviluppo di innovative pratiche contabili è stato tradizionalmente associato alla rivoluzione commerciale e al razionalismo economico del lucro. Ma la razionalizzazione della tenuta dei conti, lo sviluppo di modelli di registrazione metodici e uniformi, la formazione di un ceto professionale di computisti servì anche ad altri scopi, si diffuse e influenzò molteplici ambiti di amministrazione: dalle ditte mercantili alle istituzioni civiche, dagli enti religiosi ai luoghi pii.

Le carte contabili saranno, allora, le protagoniste del seminario, che ha l’obiettivo di far comprendere che la ragioneria fu di fondamentale importanza per lo sviluppo di istituzioni non mercantili. Le scritture rispondevano infatti alle esigenze di efficienza, informazione e controllo di grandi enti economici a prescindere dalle finalità e lasciavano così intravvedere gli esordi di una razionalità economica non rivolta al lucro individuale ma all’interesse collettivo. Attraverso i documenti d’archivio si possono infatti osservare i flussi e le destinazioni delle risorse, intravvedere gli interessi in gioco, apprezzare il lento accumularsi di un prezioso sapere gestionale volto a tutelare il patrimonio “pubblico” da distrazioni e malversazioni. Nel corso degli incontri, studiosi specialisti presenteranno questioni e fonti relative ai conti del monte, alla contabilità di un ospedale (Santa Maria della Scala) e alla spesa pubblica e alla fiscalità del comune di Bologna.