Verso una città amica delle persone con demenza

È rivolto a operatori del sociale, della sanità e a tutta la cittadinanza il convegno “Bologna: verso una città amica delle persone con demenza”, organizzato venerdì 14 settembre dalle ore 8.30, in occasione del Mese mondiale dell’Alzheimer, da Arad onlus (Associazione di ricerca e assistenza delle demenze) presso la sala conferenze “Prof. Marco Biagi” del Baraccano (via Santo Stefano 119).

“Nel documento congiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità e di Alzheimer Disease International – ricordano gli organizzatori – viene evidenziata la necessità di promuovere ‘comunità amichevoli’ aventi come obiettivi il supporto alle persone con demenza e ai loro familiari, la promozione dell’inclusione e della partecipazione sociale, la possibilità di prendere parte alle attività sociali e alla vita della comunità utilizzando le proprie capacità, il vivere in un contesto dove gli altri sono disponibili a valorizzare le persone in difficoltà”.

Spesso, però, le persone con demenza e i loro cari si trovano ad affrontare lo stigma e l’esclusione dal contesto in cui vivono. Ma a Bologna sono molte sono le iniziative portate avanti da istituzioni, associazioni di volontariato e fondazioni per dare piena cittadinanza alle persone con demenza.

Il convegno sarà l’occasione per cogliere il filo conduttore che attraversa alcune delle innovative attività di comunità volte a contrastare i pregiudizi attraverso il coinvolgimento dei giovani delle scuole e un proficuo rapporto scientifico con i ricercatori dell’Irccs Istituto di neuroscienze di Bologna.

La sala ha 100 posti. Iscrizione obbligatoria entro sabato 8 settembre inviando una e-mail all’indirizzo info@aradbo.org.