Voci di donne

Organizzato da AIAS Bologna onlus, il convegno “Voci di donne” ha presentato i risultati dell’ omonimo progetto, fra cui una ricerca sulla barriere che le donne con disabilità incontrano nella loro vita e il filmato “Se non fossi così”. L’incontro si è tenuto venerdì 15 dicembre tra le 9 e le 13 nella sala Marco Biagi, nella sede del Quartiere Santo Stefano, in via Santo Stefano 119.

Il progetto “Voci di donne”, realizzato da un gruppo di donne con disabilità con il sostegno della Fondazione del Monte, parte dalla riflessione sui contenuti del Manifesto delle donne disabili d’Europa (Forum europeo sulla disabilità, 2007) in cui si enuncia come la situazione dovuta al genere e alla disabilità si traduca in una discriminazione multipla. Insieme le donne hanno voluto approfondire il tema delle barriere che devono affrontare per situarsi su un piano di vera uguaglianza e godere delle stesse opportunità di tutte le altre donne. 

All’interno di AIAS Bologna si è costituito un gruppo di donne che si sono incontrate  regolarmente per discutere, raccogliere testimonianze, cercare di trovare dei canali per la sensibilizzazione della comunità dei cittadini e per progettare insieme delle soluzioni innovative per superare le barriere individuate.

Il primo passo per lo sviluppo di percorsi di co-progettazione è proprio l’analisi delle barriere che le donne con disabilità incontrano e per questo il gruppo di donne, attraverso vari confronti, scambi di punti di vista e analisi delle diverse necessità, ha elaborato un questionario, disponibile on-line in cui si sono indagati vari aspetti della vita quotidiana, tra cui il lavoro, la residenzialità, le situazioni di maltrattamento e abuso, l’accessibilità dei servizi e delle strutture della tua città e gli aspetti relazionali.

Il programma

“Voci di donne” si inserisce inoltre nella più ampia ricerca che il progetto RISEWISE (http://risewise.eu/) sta portando avanti a livello europeo, AIAS Bologna ne è partner.