Workshop dei Fiori blu

Il teatro e il viaggio di Ulisse come possibilità per trasformare la propria identità. Sabato 23 giugno dalle ore 10 alle 17.30, le Serre dei Giardini Margherita a Bologna diventano il palcoscenico del workshop teatrale di “I fiori blu”, la comunità artistica nata dalla collaborazione tra Gruppo elettrogeno e l’Uiepe (Ufficio interdistrettuale esecuzione penale esterna del ministero della Giustizia).

Giunto alla sua quarta edizione, il progetto “I fiori blu” ha coinvolto quest’anno una settantina di persone in laboratori teatrali e musicali, realizzati con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Hanno partecipato cittadini che accedono alle misure alternative alla detenzione e alla pena, gli operatori di enti e servizi che collaborano nelle varie fasi dell’esecuzione penale esterna e gli attori vedenti, non vedenti e ipovedenti, della compagnia Gruppo elettrogeno-Orbitateatro. Con loro anche il Coro Arcanto e gli attori di un altro progetto di formazione teatrale di Gruppo elettrogeno, in collaborazione con l’associazione L’Aliante, rivolto a persone affette da disturbi dello spettro autistico e della relazione e della comunicazione. Infine, “last but not least”, i musicisti professionisti che hanno dato vita a una vera e propria officina sonora.

Il workshop alle Serre dei Giardini Margherita sarà condotto dalla regista Martina Palmieri e prenderà ispirazione dallo spettacolo Dite alle sirene che ripasso, che “I fiori blu” hanno portato in scena lo scorso 24 maggio al Teatro Duse. I posti sono limitati a un massimo di 25 persone, con iscrizione obbligatoria via email all’indirizzo info@gruppoelettrogeno.org.

L’appuntamento rientra in “Kilowatt summer”, la rassegna estiva curata da Kilowatt.