Notte Bianca dell’arte a Bologna: due mostre da non perdere

In occasione della Notte Bianca dell’arte a Bologna di sabato 25 gennaio, che rientra nel programma della Art Week, la Fondazione del Monte partecipa con due mostre a ingresso libero.

Due main project di Art City 2020 resteranno visitabili fino alla mezzanotte: 3 Body Configurations – Claude Cahun, VALIE EXPORT, Ottonella Mocellin e Nave Nodriza di Eulalia Valldosera.

3 Body Configurations, che raccoglie i diversi racconti del corpo femminile di tre fotografe, si trova presso la sede della Fondazione del Monte, in via delle Donzelle 2. Le configurazioni corporee, selezionate dalle curatrici Fabiola Naldi e Maura Pozzati, a meno di una settimana dall’inaugurazione, possono già vantare più di 1.100 visitatrici e visitatori.

Nave Nodriza, installazione multimediale site-specific Eulalia Valldosera, è visitabile presso l’Oratorio San Filippo Neri della Fondazione del Monte. Attraverso materiali poveri e un intreccio di luce e bellezza, l’artista spagnola denuncia l’inquinamento del mare e il valore dell’acqua come fonte di vita e madre.

Commenta la curatrice Maura Pozzati: «Eulalia è venuta a Bologna, una città che non conosceva, per visitare l’Oratorio di San Filippo Neri e progettare un’opera fatta apposta per lo spazio che si muova in sintonia con questo luogo, così carico di storia e di memoria, ma anche di spiritualità. Eulalia usa l’acqua come elemento portante della memoria, fonte di vita, sostanza purificante e rigenerante; i materiali poveri riportano a una concezione mariana dell’esistenza ma anche a un’idea ecologica di riduzione degli sprechi; le luci sono fonti energetiche che orientano il viaggio dell’uomo sulla terra».